DO NOT IRON. 100% UNIQUE PIECE | SPEDIZIONE GRATUITA IN ITALIA

Come fare la valigia perfetta

Siamo in quel periodo dell’anno dove non si fa che parlare di viaggi e vacanze, si fantastica su mete esotiche o sul modo per neutralizzare la suocera nella casa di campagna. Un aspetto clou del viaggio è il pre partenza, quella serie di piccoli grandi gesti organizzativi che possono cambiare le sorti della vacanza. E non stiamo esagerando.

Come fare la valigia

Diciamocelo: tutto dipende dalla valigia. Da quello che ci mettete dentro ma soprattutto da quello che dimenticherete di inserire. Le mancanze, in vacanza, possono rovinarvi la vita. Non è allarmismo, terrorismo o che altro: è la verità, e voi lo sapete bene…
Scordarsi proprio quel paio di scarpe lì, decidere di rinunciare a una matita per gli occhi, cannare stile, può farvi innervosire peggio di un ciclo non previsto. Dunque: siamo sbadate, ma se ci organizziamo, possiamo essere sbadate stilosissime. Anche nel deserto. Anche in cima a Machu Picchu.

Alcuni piccoli consigli servono sempre. Sembrano banali, ma chi ha detto che siamo menti alte? Noi vi diamo 5 semplici regole, decidete voi se seguirle.

5 regole d’oro

  1. Da brave bambine, preparatevi prima i vostri possibili look, e a ogni outfit abbinate anche gli accessori: senza di quelli sembrerete delle vacanziere qualunque.
  2. Passepartout è la parola chiave di una buona valigia. I capi cult che non possono mancare: un pao di jeans, una t-shirt, un tubino nero, un paio di scarpe fighe, una camicia bianca, una giacca scura. Poi ovvio, dipende dal vostro stile: foulard colorati e accessori vistosi possono rendervi uniche.
  3. Non piegate gli abiti ma arrotolateli! Vi stupirete di quante cose in più potrete ficcare in valigia. E i capi si stropicciano meno.
  4. Cominciate sempre mettendo in fondo le scarpe o alla fine non saprete dove diamine ficcarle.
  5. Lo sanno tutti ma è meglio ripeterlo: se non avete un beauty case, ricordate di mettere i prodotti da bagno in una busta di plastica. Non è piacevole quando si aprono e sporcano ogni cosa.

I trucchi per eliminare le pieghe senza stirare

La valigia dunque è stata fatta, come non si sa. Alcune gettano senza criterio gli abiti dentro uno zaino da montagna, altre hanno dei set rigidi di 3 pezzi. Qualunque sia il vostro stile e la vostra filosofia di viaggio, può capitarvi di dover uscire con vestiti stropicciati da far paura. Persino il vostro inesistente senso del pudore vi impedisce di uscire in quello stato: sembrate uscite da una centrifuga.

Se non avete il ferro da stiro o vi rifiutate di usarlo, ci sono alcuni trucchetti che dovreste conoscere per eliminare le pieghe senza praticare questa disciplina abominevole (voce del verbo stirare). Alcuni hanno del paranormale, eppure…

  1. Per la serie strumenti assurdi: togliete le pieghe con il phon, la piastra per capelli o un bollitore bollente. Magari prima inumidite la squallida piega.
  2. Se non volete prendere in mano alcunchè, bagnate l’odiosa piega, tirate bene il capo incriminato e attendete che si asciughi nuovamente.
  3. Fatevi la doccia con il vestito spiegazzato addosso. Se anche non venisse ben stirato, avrete qualcosa di assurdo da raccontare.
  4. Uscite e comprate degli altri abiti.
  5. Cercate un computer, andate su www.donotiron.it, scegliete la DO NOT IRON che più vi piace, acquistate la t-shirt pezzo unico vostra e solo vostra e attendete che arrivi nel suo packaging stilosissimo. La t-shirt DO NOT IRON fa syle anche con le pieghe.

E ora partite, buone vacanze.

 

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *