DO NOT IRON. 100% UNIQUE PIECE | SPEDIZIONE GRATUITA IN ITALIA

Donne Not Iron #2: Roberta Deiana

Donne Not Iron: Roberta Deiana, food stylist e scrittrice

Eccoci a un nuovo appuntamento con “Donne Not Iron” la nostra rubrica dedicata alle donne come voi che al ferro da stiro hanno detto CIAONE e invece di perdere tempo a torturare magliette e abiti con ferri roventi fanno altro, fanno cose molto più interessanti!
Come se aver riununciato allo stiro avesse liberato creatività, o energie o semplicemente migliorato l’uso del tempo

Per “Donne Not Iron” abbiamo incontrato Roberta Deiana e fatto due chiacchiere con lei.
Roberta è una Food Stylist e tra un set e l’altro, oltre a preparare deliziosi cioccolatini per le nostre interviste, scrive libri (anche piccanti sì).

Il ferro da stiro? Beh, lei ormai lo usa solo per la sua Barbie…

Oltre a coltivare una curiosissima passione per i generatori automatici e crearne alcuni davvero spassosi, Roberta è una Food Stylist, cioè una di quelle persone che – per lavoro – si occupano di inventare, preparare, decorare il cibo su un set fotografico o televisivo. Insomma, una persona che avrebbe molto da insegnare a tutti noi che – quando arriva in tavola un piatto – ci mettiamo a scattargli le foto e postarle.
Naturalmente Roberta ha una certa qual invidiabile capacità di farci ingolosire quando ci racconta del suo lavoro. Lei lo sa e per questo tiene in tasca dei preziosi cioccolatini “dorati” che ci elargisce a più riprese durante l’intervista.
A questo punto, abbiamo l’asse da stiro, i libri di Roberta, i cioccolatini, e ci fermiamo tra le aiuole di Milano ad apparecchiare l’asse, giusto per darle un’ultima funzione sociale prima dell’addio. Alla fine l’asse ci pregherà di non rottamarla e stiamo pensando a come trasformarla in altro, in qualcosa di utile!
I passanti si avvicinano perché – sapete – non è normale vedere persone che alle 8 del mattino di un inverno milanese mangiano cioccolatini su un asse da stiro e sfogliano libri.
Sì, i libri di Roberta. Uno più curioso e gustoso dell’altro. Uno sugli olii essenziali, un altro sul cioccolato, uno sulle Janas (bizzarre fate che abitano in Sardegna), una raccolta di aforismi sul cibo e per ultimo, un romanzo deliziosamente piccante uscito nel 2016 per Sperlig & Kupfer. In “Sesso, droghe e Macarons”, Roberta ha messo la sua passione per il food al servizio di una storia divertente e non banale con due protagoniste molto diverse: un’algida e misurata chef di pasticceria francese che conduce un tv show sul food e una bionda pornostar californiana impostale dalla produzione per rialzare gli ascolti della sua trasmissione. Dentro quelle pagine, dentro quello studio, dentro quei camerini, ecco, succede di tutto. Noi non siamo arrossite, ma le nostre mamme sì, parecchio.
Ma prima di salutarci è Roberta stessa a svelarci per quale motivo non ha ancora rottamato il suo ferro da stiro. Perché è perfetto per confezionare gli abiti originali che lei stessa crea per le sue Barbie. Già, perché Roberta fa anche questo. Oltre ad allestire foto avventure di Barbie e… Dinosauri.

– Ma di questo vi racconto la prossima volta, che ora dovrei andare in ufficio, ok?
Ciao Roberta, “Donna Not Iron” grazie per aver smesso di stirare, non perdiamoci di vista.

Specialmente se rifai questi fantastici cioccolatini!

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *